La via Tecta

La via Tecta, o via coperta, è una galleria ipogea conservata per 45 metri di lunghezza e 4 metri circa di altezza e che, con i cunicoli collegati, ha uno sviluppo complessivo di 90 metri;essa è posta nei piani interrati del seicentesco Palazzo de' Mayo ed è la testimonianza di una delle più antiche direttrici di raccordo tra l'area monumentale urbana e la zona termale della antica città romana di Teate.

Visitare la via Tecta

1 viaTecna

La via Tecta, o via coperta, è una galleria ipogea conservata per 45 metri di lunghezza e 4 metri circa di altezza e che, con i cunicoli collegati, ha uno sviluppo complessivo di 90 metri;essa è posta nei piani interrati del seicentesco Palazzo de' Mayo ed è la testimonianza di una delle più antiche direttrici di raccordo tra l'area monumentale urbana e la zona termale della antica città romana di Teate. Il collegamento viario coperto fungeva da percorso di servizio per il controllo della rete idrica posta sotto il piano di calpestio della galleria, consentendo l'accesso attraverso cunicoli e tombini per ispezioni e manutenzioni.

Sfruttando il clivus dell'orografia urbana, che da nord-ovest a sud-est aumenta la propria pendenza, veniva quindi controllato il naturale deflusso delle acque tramite una ramificata infrastruttura idrica che probabilmente serviva ad alimentare la cisterna situata presso le terme romane.
Il complesso posto in direzione ortogonale rispetto all'attuale Corso Marrucino è scandito in quattro passaggi ed ambienti successivi voltati a botte in opus cementicium con probabile funzione di sostruzione del sistema a terrazzamento in cui era articolato il tessuto urbano antico soprastante. Due delle quattro volte a botte presentano pozzi di areazione che si aprono verso l'esterno.
La quota pavimentale del piano di calpestio della via Tecta dovrebbe corrispondere a quella antica.
Le pareti laterali sono in opus mixtum con reticolato policromo realizzato tramite cubilia in diverso materiale calcare/selce e pomice dando una particolare resa bicromatica, e con il ricorso di tre filari di laterizi. Sono presenti piccole nicchie realizzate con archi e piedritti in mattoni, l'ultimo tratto della galleria si restringe in un cunicolo che risulta allagato ed inaccessibile.

Prof.ssa Marida De Menna – Archeologa – Speleo Club Chieti

A. La Regina, Note sulla formazione dei centri urbani in area sabellica, in Atti del Convegno di Studi sulla città etrusca e italica preromana, Bologna-Imola 1970, p. 250; E. Gabba, Urbanizzazione e rinnovamenti urbanistici nell'Italia centro-meridionale del I sec. a.C., in StClOr, XXI, 1972, p. 100; F. Coarelli, Teate, in F. Coarelli, A. La Regina, Abruzzo, Molise (Guide Archeologiche Laterza, 9), Roma-Bari 1984, pp. 143-151; P. Sommella, Teate, in P. Sommella (ed.), L'urbanistica romana, Roma 1988, pp. 180-181; Obletter Gabriele, Antonucci Adriano "L'Approvvigionamento idrico sul colle teatino" Teate Antiqua, Vecchio Faggio Editore, 1991; G. Masciarelli, "Teate ed il suo sistema ipogeo" Notiziario Speleo Club-Chieti 2006-Vol.V, pp.96-99; S. Agostini, A. Campanelli, La rete infrastrutturale di Chieti romana, in II Convegno di Archeologia subacquea, Roma 1989, pp.209-217; A. Campanelli, Teate- Il disegno di una città, 2008.



 

COME VISITARE LA VIA TECTA

E' possibile VISITARE la Via Tecta e il cunicolo sotterraneo, necessariamente con l'accompagnamento dei soci dello Speleoclub – Chieti

L'ULTIMO SABATO DI OGNI MESE,
nei seguenti orari:
Da Settembre a giugno ore 16 – 20
Luglio e Agosto ore 18 – 22

Tutti i cambi di data o l'aggiunta di visite guidate gratuite (extra day) verranno preventivamente segnalate sulla home page del sito della Fondazione.

LA VISITA E' GRATUITA MA LA PRENOTAZIONE TELEFONICA E' OBBLIGATORIA
Telefonando allo 0871/331079 dal martedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18

Max 15 persone per gruppo

Si raccomandano i visitatori di indossare vestiti adeguati (il sotterraneo è sempre più umido rispetto all'esterno e la visita all'area speleologica potrebbe far impolverare i vostri vestiti) e scarpe comode (assolutamente vietate scarpe con il tacco, si consigliano scarpe da tennis o antiscivolo).
In loco verranno forniti i caschetti di protezione necessari alla visita.

Per info e prenotazione delle visite guidate:

FONDAZIONE CHIETI-ABRUZZO E MOLISE
PALAZZO DE' MAYO
Largo Martiri della Libertà
Tel: 0871/331079
Fax: 0871/347606
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.




 

In collaborazione con lo SPELEOCLUB – CHIETI
www.speleoclubchieti.it


logo-speleo

Sponsor / Patrocini

La Fondazione

Fondazione Chieti - Abruzzo e Molise.
Largo Martiri della Libertà, Chieti 66100
I nostri uffici sono aperti dal martedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00